SMARTSHEEP
SMARTSHEEP
SMARTSHEEP

SMARTSHEEP
Utilizzo di nuovi biosensori nel controllo della salute animale
e degli spostamenti di un gregge in alpeggio.

Motivazione dell’iniziativa

Il problema affrontato dai moderni sistemi di produzione animale è il mantenimento dei migliori standard possibili di salute e benessere degli animali insieme ad una migliore produttività e un impatto ambientale minimo in un’epoca con un aumento della domanda di prodotti di alta qualità di origine animale, gestione del gruppo di animali allevati e una diminuzione del contatto tra animali e personale di allevamento, questo in particolare in animali in alpeggio. Ciò richiede una migliore connessione tra due “state-of-art” complementari ma distinti relativi al monitoraggio e alla gestione del benessere degli animali. L’approccio tecnologico utilizza il rilevamento automatico che viene integrato dalla potenza offerta dai marcatori classici. Il progetto tende a contribuire a risolvere obbiettivi di interesse alla fondazione CRC dove il futuro della montagna in Piemonte va dal riconoscimento della necessità di una ricerca che supporti la triplice attitudine dei pastori a trattare con il mercato, come imprenditori, a essere produttori e gestori del territorio. La produzione di ovi-caprina di montagna è il principale elemento per il supporto della economia di montagna e consente la gestione, la cura e la conservazione di a paesaggio unico pur mantenendo la presenza dell’uomo in contesti in cui le conseguenze di abbandono sarebbe molto serio. In questo senso, la ricerca tende a migliorare il valore economico di allevamento, benessere e produttività degli animali allevati identificando nuovi esempi di filiera sostenibile. Lo stato di salute come la localizzazione individuale degli animali rappresenta, specialmente in alta montagna, un’importante fonte di informazioni per l’operatore per la prevenzione sanitaria in un contesto dove il contatto con gli animali è naturalmente poco frequente e spesso stressante per l’animale stesso.

Presentazione della Razza Roaschina

INVESTITORI DEL PROGETTO

Attraverso il bando Agroalimentare 4.0, la Fondazione intende finanziare progetti di ricerca applicata, finalizzati alla riduzione degli impatti ambientali che prevedano attività di ricerca, di sperimentazione e di innovazione tecnologica negli ambiti previsti dal bando.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo è un ente non profit, privato e autonomo, che persegue scopi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo economico, attraverso erogazioni di contributi a favore di soggetti pubblici e privati non profit e attraverso progetti promossi direttamente, in partenariato con soggetti del territorio, nei settori dell’educazione, del welfare, dell’arte e della cultura, dello sviluppo locale, della salute pubblica, della ricerca scientifica e dell’attività sportiva. La Fondazione opera in provincia di Cuneo, prevalentemente nelle zone di tradizionale operatività relative alle aree dell’Albese, del Cuneese e del Monregalese.